Food Makers on air part 1: faccia a faccia con i makers della Future Food Zone

  11 Dicembre 2018  >   Accadeva a MFR · Flash · Progetti · Protagonisti · Ultime notizie

Dopo il racconto dell’hackathon e delle attività della Future Food Zone è arrivato il momento di raccontarvi e mostrarvi i video realizzati DA alcuni degli startupper che hanno animato la Future Food Zone coi loro stand!

 

 

Sono ormai passati due mesi da Maker Faire Rome, il più grande Show&Tell d’Europa dell’Innovation. Anche quest’anno sono stati raggiunto numeri altissimi: oltre 100.000 visitatori in soli tre giorni e più di 700 realtà selezionate da oltre 60 nazioni diverse! Noi di Future Food Institute abbiamo presentato la nostra Future Food Zone, un’area che rappresenta l’anima della food revolution che vede la relazione tra cibo e tecnologia come motore di cambiamento e strumento chiave per creare un mondo più sano e sostenibile!

E adesso siamo qui per rivivere alcuni tra i best moments con gli startupper che hanno caratterizzato la nostra esperienza a MFR18! Quali sono state le principali attrazioni di quest’anno?  

Questa prima parte sarà dedicata a tre realtà disruptive che hanno stregato i visitatori con delle fantastiche soluzioni al food waste e all’insostenibilità dell’attuale foodsystem: dalla creazione di modelli di economia circolare fino a nuove sorprendenti prospettive del settore agritech, vi presentiamo Funghi Espresso, D’Adone e Agricolus!

 

FUNGHI ESPRESSO

 

Funghi Espresso

 

Il nostro Maker of Merit di questa fantastica edizione di Maker Faire Rome! Funghi Espresso è una realtà che trasforma i fondi di caffè di bar e ristoranti in gustosi e nutrienti funghi! La startup ha riscosso un immenso successo all’interno della nostra area e in tanti sono stati i curiosi a chiedere dell’innovativo progetto di economia circolare!

Raccogliamo circa una tonnellata e mezzo di fondi di caffè nei bar di Firenze e con questo produciamo funghi freschi, buoni e commestibili!” racconta Antonio Di Giovanni, founder della realtà. La sfida di questo MFR18? L’acquaponica! ”Alimentiamo i nostri pesci con i lombrichi e, con lo scarto dei pesci, coltiviamo delle piante sane e nutrienti!”. Gli startuppers hanno suscitato l’attenzione anche della RAI: “La Vita in Diretta” li ha incontrati e Antonio ha rivelato loro la novità di quest’anno: “Abbiamo elaborato una ricetta particolare con lo chef Marco Vitale e trasformato i nostri funghi in chips al burro di arachidi, si possono mangiare come delle patatine normali!

 

Antonio Di Giovanni, founder Funghi Espresso

Guarda l’intervista completa rilasciata ai ragazzi di Social Reporters a questo LINK! Ed ecco il video completo dell’intervista realizzata da “La Vita In Diretta” a questo LINK!

 

D’ADONE

 

Il Team D’Adone


Tra i giovanissimi di quest’edizione, ecco D’Adone: un progetto nato da 4 ragazzi bolognesi. Si tratta di uno speciale dado vegetale realizzato a partire dagli scarti dell’industria alimentare! A parlare è Debora Merighi, co-founder: “Il nostro scopo è ridurre lo spreco alimentare, ancora molto evidente all’interno delle aziende agro-alimentari”. Perché il loro prodotto è speciale? “Ricette stagionali per un dado sempre fresco… e l’unico conservante che utilizziamo è il sale grosso! Questa è la nostra idea!”. Ci auguriamo che i nostri young makers riescano nel loro intento!

Puoi guardare l’intervista completa rilasciata ai ragazzi di Social Reporters su questo LINK!

 

AGRICOLUS

 

Agricolus

 

Una realtà che ha colpito tantissimi visitatori per via della sua geniale trovata in perfetta connessione tra tradizione e innovazione: Agricolus, la più grande piattaforma digitale italiana dedicata al settore agritech e sostenibilità! A presentare il progetto a MFR18 è Valeria Morè, communication manager: “Supportare il lavoro di tutti gli operatori del mondo agricolo, questo è lo scopo di Agricolus” e continua dicendo: “questa piattaforma aiuta l’agricoltore non solo a risparmiare acqua e ad evitare l’uso di fertilizzanti… riduce notevolmente l’impatto ambientale!”. Un’idea che ha riscosso l’interesse di tanti, Agricolus infatti  “Permette agli agricoltori e alle aziende agricole di approcciarsi alle nuove tecnologie e considerarle come sistema di supporto alle decisioni che sia efficiente e che aiuti a ottimizzare costi!

 

Valeria Morè, communication manager

Per l’intervista completa realizzata dai ragazzi di Social Reporters, clicca su questo LINKPotete rivivere tutti i momenti della Future Food Zone nei video presenti su questo LINK!


Stay tuned per la seconda parte di Food Makers On Air!