Il calendario è in continuo aggiornamento. Verificare sala e orario prima della partecipazione.


Ricerca e didattica innovativa: Realtà Virtuale per la fisica delle particelle

Un modo per indagare e capire il nostro universo è quello di “scomporlo” in mattoni fondamentali, studiando le particelle prodotte dalle collisioni nei grandi acceleratori e rivelate grazie a immense “macchine fotografiche”. Per analizzare i dati dell’esperimento Belle II, dell’acceleratore SuperKEKB in Giappone, è stato sviluppato un software basato su tecnologie di Realtà Virtuale (VR) che simula il moto delle particelle nel rivelatore, ricostruito in 3D. L’utilizzo di questa tecnologia fornisce interessanti spunti didattici poiché facilita l’approccio degli studenti alla fisica delle particelle, costituendo un potente strumento di “osservazione” nella scienza dell’infinitamente piccolo.

Tutti gli orari

Venerdì 12 Ottobre
Dalle 11.00 alle 12.00
Room 21 Sala Minerva pav. 10
Venerdì 12 Ottobre
Dalle 18.00 alle 19.00
Room 21 Sala Minerva pav. 10
Ricerca e didattica innovativa: Realtà Virtuale per la fisica delle particelle

Antonio Budano

Dal 2005 lavora all’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN) dove si occupa della gestione dei servizi informatici e del cluster di calcolo della sezione di Roma Tre. Durante la sua esperienza nell’INFN si è occupato di sistemi di acquisizione e trasferimento dati negli esperimenti Argo-YBJ, in Tibet, e KLOE, ai Laboratori Nazionali di Frascati, dello sviluppo architetture di computing di tipo grid e cloud e dello studio e dell'analisi di nuove tecnologie da applicare al mondo della fisica nucleare.


Categoria Talk & Conference · Type Talk
Back
 
Dati aggiornati il 14/10/2018 - 12.11.31