Attenzione: Questa pagina è in continuo aggiornamento


Design to Make
Design to Make

Design to Make

Per questa edizione del Maker Faire Rome, lo spazio espositivo della sapienza, chiamato "Design to Make" sarà organizzato in differenti aree attive dove i visitatori potranno imparare e sperimentare utilizzando oggetti, tecnologie, materiali e idee sviluppati dai ricercatori, professori e studenti provenienti da diverse aree (Design, ingegneria, Humanities).

Le due principali aree attive, curate dai docenti e studenti di Design, sono:

_ Make Material
In questa area saranno presentati progetti dove si interagisce con la materia e si ascolta con i
sensi, traendo insegnamento dalla natura per recuperare ciò che non serve, producendo così
nuovi materiali dagli scarti. Qui si fa esperienza con le proprie mani su come progettare e
realizzare nuovi materiali cambiando la vita di tutti i giorni.
Lo spazio è a cura del Design Material Lab con gli studenti del Master of Science in Product
Design (Corso “Designing Material”, prof. Sabrina Lucibello)

_ Make Experience
In questa area saranno presentati prototipi interattivi che sfruttando le potenzialità dell’Internet of
Things pensati per migliorare la fruibilità degli spazi urbani prendendo Roma come laboratorio di
studio. Qui si fa esperienza con le tecnologie abilitanti per scoprire nuove esperienze all’insegna
della comunità, dello sharing e dei Big Data
Lo spazio è a cura del Lavoratorio Sapienza Design Factory con gli studenti del Master of Science
in Product Design (Corso “DesignIN’ Rome - Design for the temporary communities”, proff.
Lorenzo Imbesi e Andrea Vitaletti)
Italy


Design to Make

Loredana Di Lucchio, Sabrina Lucibello, Lorenzo Imbesi, Andrea Vitaletti

Loredana Di Lucchio
Laurea in Architettura, PhD con tesi sul Strategic Design.In Sapienza è:- docente di Design presso il Corso di Laurea Triennale in Disegno Industriale e il Corso di Laurea Magistrale Internazionale in Product Design;- Coordinatore della Laurea Magistrale Internazionale in Product Design;- Coordinatore Didattico del Master di 1° Livello in Product Design per il Rapid Manufacturing;- membro del Consiglio Didattico del Master di 2° livello in User Experiences;- Coordinatore Scientifico del Laboratorio di Ricerca “Sapienza Design Factory” che si occupa di sperimentazione, prototipazione e ingegnerizzazione di nuovi prodotti e servizi;- Coordinatore Operativo del Laboratorio di Usabilità e Accesibilità che si occupa di ricerche nel campo dello User Experiences Design.- membro del Comitato Direttivo del Centro Interdipartimentale ‘Sapienza Design Research’ dove convergono competenze di Design, ingegneria Industriale, Comunicazione, Rappresentazione Multimediale.- membro del Comitato Direttivo del Centro studi PVS (Planning for Viable Sustanability with Emerging Countries) sulla Cooperazione con i Paesi Emergenti e in via di Sviluppo;- membro della Giunta di Dipartimento Pianificazione, Design, Tecnologia dell’architettura;- membro della Collegiale del Dottorato di Ricerca in Pianificazione, Design, Tecnologia dell’Architettura.Inoltre è:- membro dell’Editorial Board dei Quaderni Scientifici ‘Planning, Design, Technology’ edita dal RDesignPress;- Co-Editor della rivista scientifica ‘Design Principles and Practices’ edita da Common Ground Publishing.- Co-coordinatore del Working Group ReVeDA (Research Vectors in Design and Arts) di Cumulus Association;- membro del Board su Industrie Creative del Consorzio Roma Ricerche CRR.

Sabrina Lucibello
Professore Associato e coordinatore del CdL di Disegno Industriale della Sapienza. È docente nei CdL triennale e magistrale di Product Design; nel master di Exhibit & Public Design della Sapienza Università di Roma. Ha svolto docenza nell’ambito del “Programma Alta Formazione dei Quadri Dirigenti dei Paesi del MERCOSUR” (2007-2008 e 2008-2009) (Ministreo Affari Esteri–Sapienza), coordinando il corso “Ciencia y Tecnología” .È membro della Collegiale del Dottorato di Pianificazione, Design e Tecnologia dell’Architettura della Sapienza. È attualmente Responsabile scientifico del Photomedialab (dal 2013), la struttura del dipartimento Paesaggio, Design e Tecnologia dell’Architettura, network della ricerca e sperimentazione intorno ai temi del design multimediale, grafica e allestimento e fondatrice del MaterialdesignLAB; è stata anche resp.sc. del Laboratorio Factory LSD della Sapienza di Roma (2008-2010). È dal 2005 al 2016 Capo Redattore di DIID_Disegno Industriale | Industrial Design; responsabile scientifico per il design della rivista Arte e Critica; membro dell’Editorial Board del Research Publish Journals.È dal 2004 al 2011 coordinatore di Roma design più e del progetto per il Merchandesing della Sapienza Università di Roma. È team leader per la Sapienza del progetto Solar decathlon Europe 2012: le Olimpiadi dell’Architettura, per realizzare una "casa del futuro" (con T. Paris e V. Cristallo).

Lorenzo Imbesi
Architetto, Laurea con Lode, Dottore di Ricerca in Progettazione Ambientale e Assegnista di Ricerca presso il Dipartimento ITACA, attualmente è Professore Ordinario confermato di Disegno Industriale presso la Sapienza Università di Roma.
Già Professore Associato presso la Carleton University di Ottawa, Canada dal 2009 (Full Time Faculty, Tenured), è stato Chair del Master of Design MDes, Coordinatore del Charles Gordon Lecture Committee (Cross-Faculty), membro del Senato Accademico, del Graduate Faculty Board, dell’Engineering & Design Faculty Board, della collegiale del PhD in Architecture (Cross-Appointed) e del PhD in Human Computer Interaction (Core Faculty).
Già coordinatore per il ‘Programa Alta Formacion de Cuadros Dirigentes de los Paises del Mercosur’ dal 2006 al 2009, è stato Professore aggiunto presso l’ISIA (Istituto Superiore Industrie Artistiche) di Firenze dal 2007 al 2009.
Negli anni è stato Visiting Professor presso numerose Università Internazionali, per le quali è stato responsabile di corsi, workshop e lectures (Columbia University, Hong Kong Polytechnic University, University of San Diego, Emily Carr University of Art and Design, University of Calgary, University of Toronto, e altre).
ICCS fellow – Government of Canada per due anni di seguito, è stato responsabile scientifico e membro dello Steering Board di ricerche italiane ed internazionali (AHRB/EPSRC Arts & Humanities Research Council, CEE-COST UCE ACTION C13 European Program).
Critico e saggista per quotidiani e riviste, è stato Co-Direttore della rivista "DIID - Disegno Industriale" fino al 2011, editorialista sulle tematiche del design per il quotidiano ‘Il Manifesto’, responsabile per la sezione design per ‘nextEXIT – creatività e lavoro’, attualmente è Direttore di ‘FIELDS. An Interdisciplinary Design Journal’ e di ‘Design Principles and Practices: an International Journal’ (Common Ground Publishing, Chicago), mentre dal 2013 è membro dell’advisory e dell’editorial board di “The Design Journal” (Bloomsbury Publishing, London). Altrettanto, è autore di numerosi paper selezionati in Peer Review per riviste scientifiche internazionali accreditate, capitoli in volumi collettanei, articoli per pubblicazioni di settore, libri e numeri monografici di riviste. Tra le opere, è autore di: “Nomad+Design. 1. Categorie”, “Nomad+Design. 2. Fenomeni” (List, 2016); “Design for Social Innovation in Canada” (Common Ground, 2016); "InterAction by Design" (RDesignPress, 2009), "09 YoungDesign" (RDesignPress, 2009), "Etica e Design" (RDesignPress, 2008), "D_Generation" (RDesignPress, 2007).
Keynote speaker e chair di conferenze internazionali (EAD, Design Principles and Practices, DMI Design Management Institute, Cumulus Association), è anche curatore di mostre di design ed eventi (tra cui si segnalano: Design Lines, Smart Urban Stage, Designer After School, L’Utopia Possibile, InteractiveObject 1.0).
Membro dell’Executive Board di Cumulus Association (International Association of Universities and Colleges of Art, Design and Media - http://www.cumulusassociation.org) e dell’Executive Committee di EAD dal 2011 (European Academy of Design - www.ead.lancs.ac.uk), è stato rappresentante per la Carleton University e membro della General Assembly di Cumulus, dove attualmente è Chair del Working Group sui temi della ricerca scientifica.
Peer reviewer per journals e conferenze internazionali (Sustainability, Journal of the Multidisciplinary Digital Publishing Institute (MDPI), International Conference on Food Design in London, Hospitality and Society Journal) attualmente è valutatore accreditato per le ricerche scientifiche del SSHRC (Social Sciences and Humanities Research Council, Canada Government).

Andrea Vitaletti
Dottorato in Ingegneria Informatica dalla SAPIENZA nel 2002. Durante il dottorato, e negli anni seguenti, ha visitato alcuni importanti centri di ricerca internazionali, tra cui l' ETHZ (CH) e gli AT&T Research Labs (USA). Attualmente è ricercatore confermato alla al DIAG) Dipartimento di Ingegneria informatica automatica e gestionale Antonio Ruberti della SAPIENZA. E' stato co-autore di più di 40 articoli su giornali e conferenze internazionali (h-index 17 in Google Scholar https://scholar.google.it/citations?user=tN4xL-IAAAAJ&hl=it&cstart=80&pagesize=20), principalmente nell'area degli algoritmi e dei protocolli per reti wireless e di sensori. I suoi interessi di ricerca attuali, riguardano la progettazione e l'analisi di algoritmi e protocolli efficienti per reti di dispositivi con risorse limitate (principalmente algoritmi localizzati e distribuiti) e la loro applicazioni alle reti di sensori wireless. Recentemente ha anche avviato collaborazioni multi-disciplinari con Archeologi e Designer di prodotto. Ha servito come revisore per un certo numero di conferenze e riviste internazionali ed ha anche svolto il ruolo di membro del comitato di programma in alcuni casi. Ha partecipato a numerosi progetti di ricerca Europei, tra cui i più recenti sono: AEOLUS, PERADA, SOFIA and FRONTS. Inoltre è stato il coordinatore del progetto FET OPEN PLEASED sull'uso delle piante come bio-sensori. E' stato membro dello Steering Board di ARTEMISIA dal 2010 al 2013. Dal 2002 al 2005 è stato coordinatore tecnico del laboratorio CINI di Rome. Per 9 anni ha condotto ricerca industriale applicata nei laboratori sui sistemi wireless e pervasivi dell'attuale NTT DATA (al tempo ETNOTEAM). Nel 2002 ha fondato al PMI WLAB (www.w-lab.it). Nel 2012 ha fondato al spin-off di SAPIENZA WSENSE (www.wsense.it). L'efficacia della sua attività di ricerca industriale è anche testimoniata da 2 brevetti e 4 domande di brevetti, nonchè da alcuni riconoscimenti: Vincitore della categoria media e communication a Wonderland Contest 2000, Innovation Prize a Simagine 2002, Bronze Award a Simagine 2004 and terzo posto alla Start Cup Roma 2006/2007 e vincitore di Italiacamp 2012. E' stato speaker a TEDX Roma 2014 (http://tedxroma.com/portfolio-items/andrea-vitaletti/) ed ha curato un modulo nel MOOC Coursera di SAPIENZA Recovering the Humankind's Past and Saving the Universal Heritage (https://www.coursera.org/learn/preserving-cultural-heritage). Gestisce un gruppo di 2 studenti di dottorato, 1 post Doc e 5 studenti nell'ambito del laboratorio di Wireless Sensor Networks al DIAg. Dal 2002 insegna argomenti di rete alla SAPIENZA e ha fatto da relatore a più di 80 tesi di master.


Stand B10 (pav. 5) - Sapienza Università di Roma

Back
 
Dati aggiornati il 04/12/2018 - 10.56.27

Pensi che il catalogo espositori sia utile a migliorare la tua esperienza con Maker Faire Rome? Esprimi un voto da 1 (inutile) a 5 (molto utile).

[Voti: 365    Media Voto: 4/5]