Attenzione: Questa pagina è in continuo aggiornamento


Robotic Agriculture

Robotic Agriculture

L’agricoltura di precisione, intesa come l’impiego di tecnologie di osservazione e monitoraggio utili alla migliore gestione di una coltura all’interno di un appezzamento, sta conoscendo un notevole sviluppo ma è svolta in gran parte offline, cioè le informazioni vengono prima acquisite, poi processate ed infine tradotte in suggerimenti e prescrizioni per il coltivatore. Un approccio differente si ha tramite un approccio basato sulla robotica, in cui una piattaforma tecnologica, sia essa un drone o un rover terrestre, è dotata di intelligenza autonoma, cioè in grado di compiere decisioni basate sul contesto, quali riconoscere una pianta da sottoporre ad un trattamento, o ricostruire la geometria dei filari e del suolo per potersi muovere in autonomia al suo interno. Questo approccio risulta vincente per talune applicazioni in agricoltura, quali i trattamenti mirati, e si basa sulla capacità di leggere il contesto e navigare al suo interno in tre dimensioni. Per questa applicazione abbiamo impiegato tecnolgie basate su sensori low-cost derivati dal segmento automotive, quali laser scanner (gli stessi impiegati nelle auto a guida autonoma) e sensori ottici. Abbiamo inoltre sviluppato una stazione agrometeorologica low-cost basata su tecnologia "Arduino" e testata in campo. Verranno mostrate alcune soluzioni tecnlogiche, una piattaforma UAV ed un insieme di sensori laser ed ottici il cui funzionamento verrà illustrato in tempo reale.
Italy


Robotic Agriculture

Beniamino Gioli, Piero Toscano, Alessandro Matese, Filippo Di Gennaro, Andrea Berton Federico Carotenuto, Alessandro Zaldei, Carolina Vagnoli

no


Stand D2 (pav. 5) - Consiglio Nazionale delle Ricerche

Back
 
Dati aggiornati il 04/12/2018 - 10.56.27

Pensi che il catalogo espositori sia utile a migliorare la tua esperienza con Maker Faire Rome? Esprimi un voto da 1 (inutile) a 5 (molto utile).

[Voti: 369    Media Voto: 4.1/5]