Attenzione: Questa pagina è in continuo aggiornamento


BiroRobot
BiroRobot

BiroRobot

BiroRobot è un dispositivo ideato da Marco Santarelli, direttore scientifico dell’istituto di ricerca ReS On Network di Londra e USA e il suo staff. La sua abilità è quella di analizzare in tempo reale i consumi energetici degli edifici, identificando gli sprechi e proponendo misure correttive che consentono agli utenti di risparmiare in bolletta. Analizzare l’obsolescenza degli apparati domestici ed elettrodomestici. Per 30 giorni il robottino si muove negli spazi domestici o industriali e, attraverso sensori del caldo, del freddo, gps e ambientali, riesce a monitorare i consumi e le dispersioni. Gli occhi del robottino contengono sensori a raggi infrarossi e viene alimentato da presa elettrica o wireless, con batteria a basso consumo.
Il piccolo umanoide studia le abitudini energetiche della famiglia o dell’azienda in cui si trova, registrando una grande mole di dati: quando vengono accese e spente le luci, con che frequenza si usano gli elettrodomestici e se e perché questi disperdono energia. Grazie all’algoritmo interno, di invenzione di Marco Santarelli, Biro è in grado anche di analizzare in 30 giorni i dati considerando i consumi precedenti e facendo quindi una diagnosi storica dell’appartamento, con un'equipe collegata da remoto con un server centrale alla gestione del monitoraggio. Il calcolo tiene presente dei consumi medi rispetto ai componenti della famiglia, alla zona geografica, alla grandezza dell'appartamento, alla gestione energetica e al pagamento delle fatture. Ad esempio, 4 persone consumano circa 220 kWh di energia elettrica al mese e circa 66 smc/mese di gas. Questi dati medi in questo caso a titolo esemplificativo presi nella città di Roma vengono incrociati con il reale consumo che la famiglia ha durante la gestione energetica quotidiana.
Biro diventa una vera e propria intelligenza capace di fare un monitoraggio energetico, ambientale e dal 2018 sulla sicurezza, con la gestione preventiva delle infrastrutture critiche, gestione del traffico turistico dei pedoni e delle auto circostanti, sicurezza personale ed Intelligence, prevenzione del rischio e di atti catastrofici, da attentati a Black-out. Oggi non si può più parlare di Internet of Things (IoT), ma Internet del Tutto, i sensori sono “automatizzati” e riescono a "reperire" dati da effetti naturali: dalla temperatura, dalla luminosità, dalla ventosità del luogo etc. Tali “forze” generano vibrazione e vibrando, come la sorgente di cui sopra, entrano in risonanza, e assumono la loro espressione oscillando facendoci capire se in un appartamento c’è o meno una persona conosciuta.
Questi sensori percepiscono questa “deformazione meccanica” data da presenza o assenza della persona che generano una costanza elettrica che si manifesta. Alla fase di diagnosi segue poi quella dei consigli: attraverso una app, Biro propone soluzioni per ridurre gli sprechi, consentendo tagli del 20-30% dei consumi di energia termica ed elettrica e relativi costi.

Italy


BiroRobot

Marco Santarelli

Marco Santarelli si occupa di fisica sociale e di reti intelligenti applicate al comportamento umano. Studia le connessioni tra scienza applicata e divulgazione presso media nazionali ed internazionali.
Ideatore e fautore del gruppo di Ricerca del Polo «Analisi delle Reti» nato come spin-off di varie Università, è Direttore Scientifico dell’Istituto Internazionale di Ricerca e Sviluppo ReS On Network, Intelligence and Global Defence, London. È Program Manager del mercato idroelettrico internazionale per multinazionali.
Young Critis Award Chair 2017 e 2018 del programma scientifico NetONets. Associato enti di ricerca internazionali. Esperto in Infrastrutture Critiche, Analisi delle Reti, Big Data e Energie del Futuro. Studioso di intelligence, esperto in terrorismo internazionale (certificato da Formazione SIOI Roma). Associato per il Lithuanian Energy Institute. Docente del Master “Intelligence, Big Data e Data Mining” dell’Università degli Studi Link Campus University.
Tra i progetti più importanti, è l’inventore dell'algoritmo, trasferimento dell'energia e ottimizzazione della stessa, utile strumento di analisi energetica delle abitazioni attraverso le reti intelligenti. Coordinatore degli esperimenti sull’energia senza fili per ReS On Network. Ideatore con Margherita Hack, nella loro collaborazione storica (3 libri scritti insieme), de La Scienza in Valigia, progetto di divulgazione scientifica, che si sviluppa in rappresentazione teatrale, libro illustrato, spettacolo musicale tratto dal cd e format tv per tv nazionali e internazionali.
Responsabile Scientifico della sezione NetHum 2009 di Netsci (convegno internazionale sulla Fisica delle Reti). Expert per NetONets di Reti di Reti.
Relatore e autore di saggi. Tra gli ultimi considerevoli quello per Smart City Exhibition 2013, Le Smart City nell'agenda digitale. The Role of Community Networks for Smart Cities e The Last Frontier of Complexity Science in NetONets 2011, 2013 e 2015. Big Data e New Technologies and Smart City durante un summit di esperti del settore a Pechino. In data 5 settembre 2014 ha presidiato e accolto Jeremy Rifkin nel suo intervento Free Energy: Jeremy Rifkin presents The Zero Marginal Cost Society.
Tra le pubblicazioni scientifiche, “Le connessioni ICT e l’utilizzo dei dati nella città sostenibile” in Ecomondo 2014, “Smart Energy. Biro Robot. The Energy of the Future" in Ecomondo 2015 e “Il Riciclo Smart-Green” in Ecomondo 2016, "The Sustainable Waste" in Ecomondo 2017. “Biro Robot and The Energy of the Future” in Rebuild 2015. “The Sensitive Future” nell’International CBRNe Master Courses - 3rd International CBRNe Workshop "IW CBRNe 2016". "The Smart-Green Recycling" in issue 8/2017 di Environmental Engineering and Management Journal.
Tra le sue pubblicazioni, oltre a articoli su riviste nazionali ed internazionali, ricordiamo “Penelope. Nuovi sentieri tra scienza, filosofia e comunicazione” (2008), “NetHum” (2009) e di prossima pubblicazione “Le maglie della Rete” e “La Scienza In Valigia”. Con Margherita Hack, “Diario di un incontro” (2010), “L’Aquila volta la carta” (2011) e “Sotto una cupola stellata” (Einaudi 2012).
Tra i riconoscimenti, il Festival delle Scienze 2017 della Valle dei Templi (AG) con La Scienza In Valigia, il Festival dell’Energia 2017 (Milano), il MakersTown di Bruxelles 2017 e 2018 con BiroRobot, l’Italy-China Science Technology and Innovation Week 2016 con BiroRobot, Maker Faire Rome 2016 con BiroRobot e La Scienza In Valigia, il Festival della Scienza di Genova 2016 con La Scienza In Valigia e il PREMIO WAWFE per la divulgazione scientifica. Attento alla divulgazione scientifica per quotidiani, riviste e tv nazionali ed internazionali (tra cui Rai, Euronews e Sky), collabora con giornali nazionali e internazionali, tra cui Il Corriere della Sera, Ansa nazionale, Il Messaggero e La Voce di New York.
Impegnato nella Match Analysis e Teorie delle Reti e dei Grafi applicate al calcio di serie A e B per Il Messaggero e tv su piattaforma Sky. Data Scientist per Il Messaggero.


Stand F24 (pav. 6) - Marco Santarelli

Back
 
Dati aggiornati il 14/10/2018 - 12.11.27

Pensi che il catalogo espositori sia utile a migliorare la tua esperienza con Maker Faire Rome? Esprimi un voto da 1 (inutile) a 5 (molto utile).

[Voti: 304    Media Voto: 4/5]