Attenzione: Questa pagina è in continuo aggiornamento


Flying Roots
Flying Roots

Flying Roots

Il progetto proposto si chiama FLYING ROOTS (radici volanti) è un giardino verticale da parete, che unisce in maniera armoniosa le piante scelte in base alle caratteristiche, date dal clima e dall'ambiente, creando un micro ecosistema semplice e dal design innovativo, che dà alla composizione floreale una connotazione artistica come quella di un dipinto.
La caratteristica del progetto FLYING ROOTS è quella di creare opere d'arte, grazie all'utilizzo della natura e dei suoi colori, per rendere gli ambienti unici e allo stesso tempo combattere l'inquinamento indoor, in quanto le piante hanno la capacità di migliorare la qualità dell'aria, riducendo il particolato atmosferico, le temute polveri sottili, inoltre annullano la formaldeide e altre sostanze dannose per la salute e regolano l'umidità negli ambienti interni, migliorando la coibentazione termica della parete, con conseguente risparmio sui consumi energetici in tema di riscaldamento e condizionamento, migliorando anche l'isolamento acustico della parete.

Le piante crescono su una superficie piana verticale in tasche predisposte per accoglierle con la terra, il tutto viene isolato da un feltro spesso, il terriccio utilizzato è integrato con 1/4 di idroterracotta granulare, ricoperta da uno strato fine di tessuto elastico, che impedisce al terriccio di essere rimosso dall'acqua, inoltre il sistema di irrigazione con serbatoio estraibile d'acqua, programmato con Arduino, permette di innaffiare in maniera autonoma attraverso lo strato di spugna vegetale le piantine, creando un sistema che attraverso il sensore monitora l'umidità presente nella spugna posta sotto i vasetti, che quando è asciutta viene reidratata dal sistema e fornisce in maniera uniforme la giusta quantità di acqua alle piantine.
Il beneficio del progetto porta effetti positivi sull'umore, grazie alle cornici che permettono di creare delle composizioni floreali multicolore.
Il progetto FLYING ROOTS parte dai principi progettuali e di design riguardanti la bioarchitettura, fondamento della filosofia dei giardini verticali, che attraverso le tecniche di digital fabbrication creano un prodotto funzionale ed ecocompatibile che può essere applicato a tutti gli ambienti domestici in modo semplice e con poca manutenzione.

Italy


Flying Roots

Giovanni Paolo Masia, Stefania Merella

Siamo Giovanni Paolo Masia e Stefania Merella, abbiamo fondato il MeMa Lab, gruppo di ricerca nel settore della fabbricazione digitale; il nostro percorso di studi riguarda diversi ambiti creativi: ci siamo diplomati rispettivamente in grafica pubblicitaria e fotografia e architettura e arredamento, e laureati in scenografia e scultura presso l'Accademia di Belle Arti di Sassari. Dopo questi studi, abbiamo approfondito l'interesse per la computer grafica e il design, prendendo la qualifica di tecnico multimediale. Continuando il nostro percorso abbiamo ottenuto la qualifica di Interaction Designer presso la facoltà di Architettura di Alghero. Parallelamente abbiamo coltivato due grandi passioni; la moda, approfondita frequentando la scuola di Arte e Moda di Sassari, e le tecnologie di physical computing, apprese nel percorso di formazione nel settore della fabbricazione digitale presso Sardegna Ricerche. L’interesse e la passione per le nuove tecnologie riguardanti la fabbricazione digitale, ci hanno portato a intraprendere i percorsi di animatori digitali presso la Fondazione Mondo Digitale - Roma, per studiare e sviluppare nuovi processi di didattica innovativi per la divulgazione delle nuove tecnologie di produzione digitale.
Il nostro obiettivo è unire le conoscenze in ambito tecnologico con la passione per l'arte, il design e la moda. Essere artigiani digitali ci permette di combinare tutte queste passioni.


Stand E14 (pav. 4) - Giovanni Paolo Masia - Stefania Merella

Back
 
Dati aggiornati il 04/12/2018 - 10.56.27

Pensi che il catalogo espositori sia utile a migliorare la tua esperienza con Maker Faire Rome? Esprimi un voto da 1 (inutile) a 5 (molto utile).

[Voti: 369    Media Voto: 4.1/5]