Immergersi nei fondali marini grazie a Deepsea Robotic Experience

  3 Dicembre 2018  >   Accadeva a MFR · Progetti

Il progetto del Soft Making Lab del Fablab Torino, fra emozione ed esplorazione

Esplorare le profondità marine fra vibrazioni, odori e creature robotiche che si muovono in acqua e reagiscono alla tua presenza. Un percorso che permette di immergersi in uno spazio di suoni dell’oceano profondo e ritrovarsi a contatto con esseri marini robotici. E’ quanto si propone di fare Deepsea Robotic Experience, progetto sviluppato da Soft Making Lab, gruppo di lavoro presso il Fablab Torino che si occupa di digital making e design con particolare riferimento a materiali e tecnologie soft (Soft Robotics, Stampa 3D con filamenti flessibili, Siliconi e Idrogel, Soft Material, Wearable, Generative e Parametric Design).

Deepsea Robotic Experience

Deepsea Robotic Experience è un’installazione al confine fra esperienza emozionale dell’ambiente marino ed esplorazione tecnologica e vuole anche rispondere a queste domande: che cosa proviamo come esseri umani di fronte ad entità che sono allo stesso tempo forma naturale e tecnologia robotica? Quali emozioni suscitano in noi?  Quali paure richiamano? Come possiamo convivere con queste creature che sempre più entrano nella nostra vita?

Soft Making

Deepsea Robotic Experience è un esempio delle possibilità espressive del Soft Making: ambiente della cultura maker specializzato nella digital fabrication e nel design di elementi e materiali appunto soft. In particolare il Soft Making si occupa di soluzioni progettuali e tecniche legate ai concetti di flessibilità, biomimicry, design generativo e alla creazione ed utilizzo di materiali biologici alternativi.

 

IN COLLABORAZIONE CON NINJA.IT