A Pisa apre GATE il nuovo Hub dedicato all’innovazione!

  1 giugno 2018  >   Eventi · Flash · Ultime notizie

ecco lo spazio polifunzionale dedicato all’industria 4.0 che si propone di diventare un aggregatore di imprese, studenti, startuppers e ricercatori.

 

GATE spazio polifunzionale dedicato all’industria 4.0, alle imprese e a tutti gli startuppers, cittadini e studenti che hanno voglia di “innovare”

 

Fresco di inaugurazione ufficiale, ecco GATE Galileo Aggregator for Technology and Enterprises la proposta di un ecosistema urbano dedicato all’innovazione e alla crescita della Città di Pisa. Un Hub articolato in più realtà operanti negli ambiti dell’Industria 4.0 e della trasformazione digitale, vocato alla connessione con l’intero tessuto cittadino e sostenuto da un network internazionale. Spazi ed attività si articolano in tre linee di indirizzo e funzione principali:
1. La centralità del capitale umano; il rapporto con le scuole per le competenze digitali, con Università per il trasferimento tecnologico, con i talenti per le idee imprenditoriali innovative
2. Il supporto all’imprenditorialità; un integratore di imprese capace di sviluppare modelli e soluzioni che interpretano il paradigma 4.0 ed in cui gravitano start up, spin off, PMI e grandi imprese
3. La costruzione ed aggregazione di una comunità creativa impegnata nella pre/prototipazione, nel design, nella progettazione

 

  • Perché GATE?

 

Il progetto di creare un integratore d’impresa che contribuisca a mettere insieme le competenze e gli asset della città di PISA è nella mente dei fondatori di GATE da lungo tempo che ha trovato una collocazione ideale nella opportunità creata dal Comune con lo spazio dedicato alle imprese all’interno della Cittadella Galileiana della Scienza.
L’obiettivo di GATE è quello di integrare le aziende del territorio in modo da raggiungere una massa critica che consenta di affrontare sfide più ardue, attrarre player internazionali e riuscire a competere con realtà più affermate e strutturate. Una integrazione di filiera, che costruisca cluster competitivi, lungo le tecnologie 4.0, resiliente alla trasformazione dei mercati e alle catene del valore.
GATE consolida nell’idea dell’integratore d’imprese una serie di esperienze vissute negli ultimi 10 anni dal gruppo di persone che hanno dato vita al progetto e che oggi vogliono dare un nuovo slancio ai processi di innovazione e trasferimento tecnologico “in” e “dalla” Città.
L’iniziativa di GATE è promossa da Fondazione Giacomo Brodolini ed Erre Quadro e condensa il risultato di una collaborazione pluriennale tra le due realtà nell’ambito di progetti e azioni volti a favorire lo sviluppo dell’imprenditorialità e dell’innovazione all’interno di imprese ed enti pubblici.
Fondazione Giacomo Brodolini è una istituzione indipendente, privata, no profit, impegnata nella definizione, lo sviluppo e l’implementazione di policies per il capitale umano, l’innovazione, lo sviluppo economico. Con sedi in Italia, Bruxelles, Ankara, Washington ed una rete di HUB urbani dedicati ad innovazione e imprenditorialità è oggi una realtà internazionale riconosciuta nella intermediazione di domanda e offerta di innovazione.
Erre Quadro è una società privata a marchio spin-off dell’Università di Pisa che sviluppa sistemi di valorizzazione della conoscenza per aiutare le imprese a definire nuove traiettorie di sviluppo digitale. In particolare, Erre Quadro fornisce strumenti e servizi di analisi di testi ad alto contenuto tecnologico per estrarre informazioni strategiche per le aziende.
GATE vuole inoltre creare un punto di riferimento sul territorio per le tematiche e le sfide legate allo scenario della digitalizzazione delle imprese, dei prodotti e dei servizi.
Grazie alle competenze multidisciplinari, all’approccio ingegneristico alla risoluzione dei problemi, alla forte vicinanza con i centri di ricerca e alla sua integrazione nella rete internazionale di FGB l’integratore supporta aziende ed innovatori che vogliano intraprendere percorsi di sviluppo che consentano di portare sul mercato soluzioni complesse in grado di soddisfare bisogni sempre più strutturati.

 

Promosso dalla Fondazione Giacomo Brodolini ed Erre Quadro s.r.l, GATE ha inaugurato ufficialmente il 28 maggio scorso

 

  • GATE e dintorni

 

Le imprese di GATE costituiranno una filiera fortemente integrata che consente di supportare le diverse fasi che portano allo sviluppo ed alla implementazione di nuovi prodotti, servizi, soluzioni.
Ad oggi, le aziende già insediate sono:

  • Erre Quadro Engineering: offre servizi alle imprese nel campo di Industria 4.0 attraverso attività di formazione e di consulenza.
  • Open Design: realizza prototipi tramite tecnologie di stampa 3D, taglio laser e lavorazione meccaniche su macchine CNC.
  • SET: società di consulenza strategica dedicata alla valorizzazione di programmi di innovazione urbana.
  • Studio Bonfanti: consulenza strategica, contrattualistica, amministrativa e fiscale e assistenza alle PMI e Start up Innovative nelle diverse fasi di sviluppo.
  • TOI “Things On Internet”: sviluppa soluzioni Internet Of Things pronte all’uso per la digitalizzazione e l’ottimizzazione dei processi industriali di piccole e grandi imprese che vogliono rinnovarsi con strategie Industria 4.0.
  • Towel: creazione di sistemi integrati e interattivi per la comunicazione aziendale, il marketing, l’entertainment e l’editoria.
  • Zerynth: propone una suite software professionale che semplifica e velocizza lo sviluppo di sistemi Internet of Things. Con Zerynth è possibile programmare in Python micro – controllori a 32-bit e connetterli alle infrastrutture Cloud più popolari.
    Queste aziende hanno creato nel tempo una vasta gamma di collaborazioni con soggetti esterni che consentono di valorizzare al meglio l’ecosistema GATE nell’ambito di un significativo network di imprese, istituzioni, centri di ricerca sia a livello locale che internazionale.

 

Una panoramica sulla GATE Lounge